i racconti erotici di desiderya

Pompin silvago

Autore: CICCIOPORCELLO
Giudizio: -
Letture: 951
Commenti: 0
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
....Sbagliando numero conobbi S. una bellissima ragazza mora di Castiglione della Pescaia, ci sentimmo per qualche tempo, poi decidemmo d'incontrarsi.







All'incontro avvenne sulla Siena/Grosseto, e appena le strinsi la mano, mi fece salire sulla sua auto ed andammo a giro per un po'.







....All'ora di pranzo, mi portò al ristorante "La Fortezza" nella parte vecchia, ed ordinammo della bistecca alla brace e dell'insalata, parlammo, parlammo.. Poi mi pagò il pranzo e decidemmo di tornare dove avevo lasciato l'auto.







Al momento dei saluti, lei (al posto di guida), mi mise una mano tra i pantaloni e mi guardò con grande interesse ed avidità, forse anche molto arrapata del mio "finto" stupore... Mi fissò...ed in pochi minuti mi trovai con la mia asta di 19cm fuori dai pantaloni e lei che rideva e me la massaggiava...







Che dovevo fare?...A quel punto..gli dissi di favorire e come se avesse avuto una sete bestiale, si mise a succhiarla, a leccarla...E diventava sempre più dura...Le presi la testa e la guidai in quel pompino-dessert.







Succhiava e gemeva, poi si spostò ancora con l'auto fino ad un posto isolato lungo la statale...Era caldo mi ricordo..una bella giornata...Mi invitò fuori..Lei si mise davanti a me si tirò fuori le sue belle tette dai capezzoli duri e turgidi..Me le offri, le succhiai avidamente...e senza tregua avevo la mia mano dentro le labbra di venere, che tra l'umido ed il poco pelo, facevano dimenare quel corpo, femninile..Poi il pompino continuo...Lei in ginocchio ed io in piedi...Non ci stette più...ormai nuda, allargò le sue cosce e si fece pompare...alla grande..I suoi gemiti ed i suoi urletti di goduria si fecero sempre + forti fino ad un orgasmo che mi bagno tutto anche me...Mi obbligò a ripulirla con la lingua.....







La volta mia fu più eccitante..perchè dopo che era venuta, nel ripulirla la facevo ancora "soffrire di piacere"...La mia lingua esperta, calda, grossa ed avvolgente...entrava come un mini-cazzo e ripuliva tutto avidamente..







Lei giocava con i suoi capezzoli ed a occhi chiusi si faceva suoi sogni...







S..risalì sull'auto ci salutammo..Qualche volta la sento ed ora dopo tanti anni è un amica, un po' sfortunata in amore, che vorrei riprovare...







S..che splendida vacca che sei stata ti ricordo sempre con piacere...


giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI



Dal Sexy Shop di Desiderya...
In: Sex toys
Transexual doll
Transexual doll
Ebbene si anche per gli amanti del genere abbiamo ...
[Scheda Prodotto]
In: Sex toys
Mano penetrante
Mano penetrante
Mano penetrante realizzata in Silagel materiale ul...
[Scheda Prodotto]
In: Sex toys
Glitter big vibe verde
Glitter big vibe verde
Potente vibratore in morbido jelly glitterato. E d...
[Scheda Prodotto]