i racconti erotici di desiderya

Non solo e sempre per vedere la tv


Giudizio:
Letture: 981
Commenti: 1
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
Carlo è un caro amico, spesso lo incontro nel quartiere e ci salutiamo, parlando del più e del meno. Essendo della stessa età abbiamo molto in comune, anche haimè una vita non tanto facile alle spalle visto il divorzio che ancora di più ci accomuna come compagni di sventure. Due giorni fà ero uscito per fare un pò di spesa, ed eccotelo li, dal fruttivendolo. Devo ammettere che è ben messo, mediamente alto, ma con un sorriso ammaliante, credo che ben poche donne saprebbero resistervi.

Parlando del più e del meno mi lamento con lui che non passa mai a trovarmi anche se me lo promette continuamente. E lui con occhi sorridenti ammette che infine è proprio così ma che stavolta intende rimediare. Ci avviamo verso casa con il proposito di continuare le nostre chiacchere davanti ad un caffe ed io ne approfitto per farmi dare qualche consiglio sul decoder digitale che ho appena comprato. Sarà strano ma dopo ore di lettura del manuale d'uso continuo a non capirci un tubo. Finalmente ci sediamo ed io preparo il caffè mentre Carlo armeggia con il televisore e il decoder. Mentre si abbassa noto stranamente che i suoi fianchi fasciati nei jeans somigliano tremendamente a quelli di una donna. Ondeggiando lo mette bene in mostra, tanto che per alcuni secondi mi fisso sul suo culo. Improvvisamente però il decoder finalmente inizia a funzionare e lui si rialza chiedendomi il telecomando. "Hai visto che alla fine sono riuscito a farlo funzionare !" Cerchiamo entrambi per alcuni minuti il telecomando senza fortuna dopo di che Carlo decide di intervenire a mano sul decoder per cambiare qualche canale. Oh,oh....eccoti un bel porno con un mega pompino. Lui che si era abbassato per manovrare i tasti del decoder mi guarda sorridendo e nei suoi occhi intravedo una luce di meraviglia mentre mi osservava guardandomi da quella posizione. Non riesco a nascondere la mia eccitazione ricordando il suo culo di poco prima e immaginandolo nudo. L'erezione che avevo in atto stupisce anche me, ma non Carlo che sicuro avvicina la sua mano alla mia patta. Lo lascio fare e chiudo gli occhi immaginando quello che seguirà. Mi eccito ancora di più tanto che non esito a porgli una mano sulla testa ed ad avvicinarlo. I suoi occhi eccitati e trasformati, mentre le immagini sul televisore si sovrapponevano alle immagini della mente era qualcosa che mi sconvolgeva. Con trepidazione e stupore, Carlo mi tira il cazzo fuori e comincia a leccarlo tamburellando con la lingua su tutta la sua lunghezza. Di colpo un affondo mi toglie il fiato e lui lo prende completamente in bocca succhiando vorticosamente. Lo allontano per qualche secondo guardando i suoi occhi che oramai erano eccitati e lucidi. Senza parole ci spogliamo e meravigliato vedo che Carlo e completamente rasato. Il suo cazzo è eccitato come il mio. Lui si gira e mi mostra un culo sodo e tondo senza uno screzio, perfetto e liscio. Gli massaggio dolcemente le chiappe mentre con l'altra mano accresco la mia erezione. Poi tintillo dolcemente il suo buchetto già umido. Sul tavolo gli ortaggi comprati dal fruttivendolo sono sparsi ormai un pò dappertutto. Una grossa zucchina richiama la mia attenzione. La prendo e tasto la sua virilità per sentire la sua eccitazione. Sento il liquido seminale che rende vischiosa la sua cappella. E' molto eccitato ed anche io, geme e inarca la schiena. Mettendomi di lato, ed umettando le mie dita comincio ad allargare il suo buco caldo e scivoloso. Si muove ritmicamente quando infilo un dito e poi un'altro. Con la bocca lecco la punta della zucchina e poi l'avvicino al suo buchetto. Lo sento gemere quando entra la punta e la sua mano afferra il mio cazzo per menarlo man mano che faccio affondare centimetro dopo centimetro la zucchina fino a farla sparire. Tutta dentro, così lo obbligo a sedersi e avvicinando il mio cazzo alle sue labbra lo scopo in bocca fino a farglielo prendere sino alla radice. Per alcuni minuti rende la mia mazza scivolosa sino al momento in cui penso che sia pronto. Con uno scatto tolgo tutto dalla tavola e metto disteso Carlo su di essa. Maneggiando il suo cazzo estraggo la zucchina ormai fradicia. Poi, salgo anche io su tavolo e sostenendo le sue gambe sulle mie spalle gli sfodo il culo con il mio palo, arrapato come un animale in calore, lo pompo bene incontrando di tanto in tanto la sua lingua con la mia bocca. Sento il suo culo allargato che fascia il mio cazzo mentre lo stantuffo. le palle che gli sbattono sul culo mentre mordicchio i suoi capezzoli. Incontenibilmente sento che sto per arrivare e cerco di trattenermi sapendo di non poterlo fare perchè Carlo mi tira a se incitandomi a sbatterlo. Godiamo insieme mentre io gli sborro nel culo ormai umido come una fica dilatata. Insieme respiriamo esausti e sconvolti. Sapendo che questo è solo l'inizio di una nuova e vera amicizia. Non sempre e solo per guardare insieme la TV.


giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI


I vostri commenti su questo racconto
Autore: Carino6423 Invia un messaggio
Postato in data: 07/12/2007 10:22:50
Giudizio personale:
ben scritto e denso di particolari ................ molto eccitante.


Dal Sexy Shop di Desiderya...
In: Bdsm
Manette peluche love cuffs zebrato
Manette peluche love cuffs zebrato
Manette in metallo rivestite con soffice peluche c...
[Scheda Prodotto]
In: Sex toys
Bridget big boob
Bridget big boob
Bionda super tette tre fori stretti della lussuria...
[Scheda Prodotto]
In: Sex toys
Lelo ida wireles sensemotion viola
Lelo ida wireles sensemotion viola
Il massaggiatore per coppie che ruota e vibra.Scop...
[Scheda Prodotto]