i racconti erotici di desiderya

Mio marito 2


Giudizio:
Letture: 2171
Commenti: 1
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
Tremavo come una foglia, mi sentivo impazzire dall'eccitazione e dall'imbarazzo ma la cosa mi piaceva e molto. Matteo mi prese per braccio, mentre mio marito rimase un po' indietro. Mi stringeva forte, mi sussurrava parole carine, si complimentava con me per le mie gambe bellissime e per la mia ''disponibilita' '' nel giocare. Ridevamo fregandocene elle persone che scambiavamo. Adesso eravamo nel centro del piccolo paese e sedemmo ai tavolini di un bar. Ordinammo un Martini. Io avevo le gambe accavallate e '' sentivo'' l'oggetto dentro di me. Matteo tudiava i miei gesti. Lo vidi inserire una mano in tasca ed io fui invasa da fremiti forti, incontrollabili, indecentemente eccitanti, iniziai a muovermi sulla sedia, strinsi forte le braccia al mio ventre ma stavo godendo come una pazza tra la gente ignara che stava passando. Come mi era arrivato il fremito fini?. Guardai Matteo negli occhi non so se grata di aver spento l'oggetto o inritata per avermi condotta alle soglie dell'orgasmo per poi cessare. Ma il gioco non era finito. Mentre stavo bevendo il Martini il fremito riprese dentro di me ma in modo piu' tenue stavolta. Tenevo gli occhi abbassati, temevo che la gente capisse che stavano accadendo cose un po strane ma il gioco era bello e straziante nello stesso momento. In un vicolo mi ritrovai a guardare una vetrina abbracciata a Matteo mentre mio marito rimase lontano da noi. Lui mi abbracciava come un tenero amante, per la gente che passava noi eravamo la coppia e mio marito l'estraneo, mi baciava sul collo e mi teneva alla vita tirandomi a se. La vibrazione riprese eppure il giovane mi stava abbracciando.....In lontananza vidi mio marito con le mani in tasca e compresi che adesso era lui a '' gestirmi'' il piacere. Appoggiai la schiena al muro , tirai su di me il mio giovane amante e iniziai a baciarlo con foga. Gli avevo infilato la lingua in bocca, la saliva colava dalle nostre labbra sul mento e ci leccavamo come impazziti. La vibrazione era sempre piu' forte e io mugolavo con la bocca impastata tra lingua e saliva. Le mie cosce si sfregavano in modo convulzo e continuo, col ginocchio toccavo il cazzo eretto del giovane e lui mi sosteneva con le sue forti braccia per non farmi cadere. Spasmi forti al mio ventre, gocce del mio piacere che colavano lungo le cosce, capezzoli eretti strofinati sul petto di lui a tal punto da sentire dolore che si trasformava pian piano in ulteriore piacere. Mi sentivo le mutandine fradice, la fica bagnata a tal punto che temei che il vibratore mi uscisse ma lui in modo indecente mi diede una palpata di fica da sopra alla gonna e rimise l'oggetto dentro di me. Pian piano con le gambe tremanti ci riavviammo all'auto. Prima di salutarci mi bacio' nuovamente con foga e ardore e mi sussurro' :....VEDRAI COSA TI INVENTO LA PROSSIMA VOLTA.....rincominciai a tremare. Allora non tutti i singoli erano '' frasche'' frettolosi e scorretti Vi erano anche giovani corretti e intriganti e cio' ci fece piacere


giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI


I vostri commenti su questo racconto
Autore: MIKY_MERYLI Invia un messaggio
Postato in data: 03/10/2013 14:10:51
Giudizio personale:
bellissima esperieza da fare ..................


Dal Sexy Shop di Desiderya...
In: Sex toys
Classic strap-on viola
Classic strap-on viola
Strap on classico con lacci regolabili e triangolo...
[Scheda Prodotto]
In: Sex toys
Vibro ring azzurro
Vibro ring azzurro
Anello vibrante in materiale molto flessibile che ...
[Scheda Prodotto]
In: Abbigliamento
Guepiere rose nero
Guepiere rose nero
Guepiere che sottolinea la silhouette reggiseno co...
[Scheda Prodotto]