i racconti erotici di desiderya

Lei


Giudizio: -
Letture: 454
Commenti: 0
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
E’ alta circa 1,75, una massa di riccioli neri le incorniciano il volto, ha un fisico snello con qualche concessione ai fianchi.

Non è elegantissima ma ha un culetto che mi fa sognare, il seno è piccolo ma ha due capezzoli che sono due chiodi.

Di solito indossa dei mini slip o dei tanga colorati, non mette mai la gonna e sono sicuro che scopa non più di una volta al mese.

E’ diventata pian piano il mio chiodo fisso, a volte mi sono trovato con lo sguardo ad osservare la sua carne scoperta desiderando di leccarla tutta, bagnarla con la mia saliva e sentire il suo profumo.

Un paio di volte ci siamo sfiorati e sono sicuro che lei ha percepito chiaramente che la desideravo, una volta ero sdraiato sul letto e lei passando per scherzo mi si è buttata addosso, io stavo con gli occhi chiusi sognando le sue labbra sul mio cazzo che era compresso nelle mutande ma lungo e duro come una pietra. Dopo avermi dato due baci innocenti, si è accorta dell’affare duro che le premeva sulla pancia ed è scappata via. In un’altra occasione dormivamo sotto le coperte e io tentavo, girandomi più volte, di farle sentire la mia erezione ed approfittare delle sue mani e del suo culo, ma niente, si ritraeva sempre all’ultimo momento.

Come vorrei che una di queste mattine mentre faccio la doccia lei entrasse in bagno per fare la pipì, e scherzasse come fa, ogni tanto durante il giorno, appoggiando il culo vestito del solito tanga alle pareti trasparenti della doccia. Io con il mio cazzo duro e bagnato aprirei le porte e le direi che è la solita scugnizza.

Adesso non può far finta di niente !!!

E infatti, senza parlare si inginocchia e comincia a leccare con la sua lingua, impastata ancora dal sonno, la mia asta turgida, calda e bagnata poi d’improvviso apre le sue labbra e lo prende tutto, fino in gola iniziando uno dei pompini più eccitanti che abbia mai ricevuto, mentre lo succhia la sento ansimare è avida e lo prende con una passione inaspettata, ecco sto venendo ma lei non si ritrae e lascia che il mio fluido le esca dalle labbra frementi, poi con la lingua se lo passa sulla lingua assaporandolo fino in fondo. Poi mi fa segno di uscire dalla doccia vuole entrare e lavarsi, mi saluta con un bacio, io scappo a vestirmi è tardi devo andare al lavoro. Spero sia l’inizio di una bella storia di sesso con mia cognata.



giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI



Webcam Dal Vivo!