i racconti erotici di desiderya

La prima volta

Autore: Bomberino
Giudizio:
Letture: 2004
Commenti: 1
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
Finalmente è successo, finalmente sono riuscito a realizzare il desiderio.

Era un desiderio che da molto tempo avevo dentro; che volevo realizzare ma che non avevo avuto il coraggio di mettere in pratica, almeno fino a quel giorno.

Vita nomale, felicemente sposato, figli, un rapporto sessuale con la moglie attivo e soddisfacente, un’abile succhiatrice e a cui piace prendere il cazzo anche in culo.

Uno potrebbe dire, che vuoi di più? Invece da tempo c’era un voglia, un desiderio. Era una voglia che avevo da molto, ma che mi era sempre mancato il coraggio di provare, vuoi perché vi era la paura di perdere quello che avevo costruito, vuoi la paura che quello che io desideravo, che fantasticavo, che mi eccitava si rivelasse poi fiasco.

Ma la voglia con l’età aumentava, e sentivo la necessità di togliermi il dubbio, dovevo sapere se mi sarebbe veramente piaciuto essere io la femmina.

Ho quindi iniziato la mia ricerca, poiché non potevo frequentare locali gay od altro, ho utilizzato internet, mi sono iscritto in vari siti con annunci, cercando la persona disposta a realizzare il mio sogno.

La ricerca è stata, lunga e difficile, incontri per un caffè, andati a vuoto. Proposte indecenti, mi sono reso conto che vi è un sacco di persone che hanno molto tempo da perdere, inoltre vi era l’impossibilità da parte mia di ospitare, quindi non era facile trovare qualcuno cha avesse il posto e la disponibilità, avevo perso quasi le speranze, era quasi un anno che cercavo, poi ho incontrato Giancarlo, ci siamo incontrati per un caffè, a lui andavo bene, lui aveva avuto altre esperienze e aveva casa libera, perfetto.

Fissiamo un venerdì sera. Io alla moglie dico di essere a cena con i colleghi di lavoro, tutto a posto. Ci sentiamo nel tardo pomeriggio per gli ultimi accordi, nello stabilire il luogo e l’ora dell’incontro, io gli dico che per me non vi erano problemi, poiché non tornavo a cena a casa, perfetto vieni prima, mangiamo insieme a casa mia.

Eccomi. Davanti a lui, che fifa, “sei a disagio” mi dice, non è facile trovarsi per la prima volta davanti ad un uomo, che sa che sono li per il suo cazzo, mi avvicino ho voglia di toccarlo, ho voglia di rompere subito il ghiaccio, con la mano lo accarezzo, è gia duro dentro i pantaloni. Lui mi abbraccia e mi bacia, all’inizio era quasi fastidioso ma poi al terzo bacio ci davamo dentro con la lingua da pazzi.

Il ghiaccio era rotto, mi sono inginocchiato, gli ho slacciato i pantaloni ed ho iniziato. Prima mi sono concentrato sulle palle, per poi con la lingua scorrere su tutto il cazzo, ho appoggiato le labbra sulla cappella ed iniziato a succhiare. Fantastico stavo facendo un pompino, ed era bellissimo.

Dopo dieci minuti eravamo in salotto, nudi intenti in un 69 fantastico, io sopra e lui sotto che mentre mi succhiava il cazzo m’inumidiva il buco del culo, ormai non ne potevo più, si è sfilato di sotto e mi e venuto dietro, stava per piantarmelo in culo, ma gli ho chiesto di appoggiarlo solamente, e cosi a fatto. Appena l'ho sentito li ho iniziato ad andare lentamente indietro, l’ho sentito entrare dentro di me, lentamente tutto fino infondo, cazzo era bellissimo.

Dopo un attimo si era fatto completamente posto dentro il mio culo, mi pompava come un dannato, spingendomi il cazzo fino infondo, io lo sentivo dentro. Stavo iniziando a godere, quando Giancarlo mi ha inondato il culo di sperma, caldo, ed è stato piacevole.

Si è scusato, ma non era riuscito a trattenersi, il mio culo così cedevole e accogliente l’aveva mandato in estasi. Pazienza, abbiamo cenato e parlato per conoscerci meglio, mi ha raccontato di essere fidanzato ma che ogni tanto gli piaceva fare queste esperienze, anche passive, ma mi confida di non possedere un culo cosi aperto come il mio. Ci gustammo dei pasticcini che avevo comprato, ed un po’ di vino, infine caffè.

Nel soggiorno avevo visto che ad una parete vi era un grande specchio, era quello che ci voleva, lo predo per la mano e lo porto li davanti, mi inginocchio ai suoi piedi ed inizio un pompino da vero maestro, cazzo era eccitante vedersi allo specchio succhiare il cazzo, e la cosa era gradita anche a lui vista l’erezione, mi sono alzato, mi sono piazzato davanti allo specchio e lo implorato di riempirmi il culo.

E cosi è stato, me lo ha piantato dentro ed ha iniziato a fottermi, cazzo dopo un po’ godevo come una troia, e mentre godevo gli chiedevo di spingere di non lasciarne fuori neanche un millimetro, lo volevo tutto. Le gambe mi tremavano, sono venuto, ma tante erano le sensazioni, che quasi non mene ero accorto.

Siamo andati in bagno a lavarci, lui era convinto che tutto fosse finito, eravamo pari, avevamo goduto tutti e due, ma io non volevo lasciarmi scappare l’occasione, era ancora presto per andar via. Ho preso una sedia, l’ho messo a sedere davanti allo specchio, in modo che potesse vedere la mia bocca che gli succhiava il cazzo, ed ho iniziato a lavorarmelo.

Prima con la lingua, dalle palle alla cappella, poi l’ho fatto scivolare dentro la gola, cercando ad ogni uscita ed entrata di andare più a fondo, non ho una bocca profonda come il culo, ma ci ho messo tutta la passione che potevo, lui ha iniziato a gemere di piacere, mi diceva della gran porcate. Poi è esploso, schizzi di sborra mi hanno riempito la gola, all’inizio non era una bella sensazione, era acre, ma è passata subito e non riscendo più a contenerla l’ho mandata giù, l’acre iniziale aveva lasciato il posto ad un sapore agro dolce molto piacevole, ho quindi fatto in modo di non perderne neanche una goccia, restituendogli il cazzo pulito e lindo.

Siamo ancora in contatto, ci sentiamo per telefono, sicuramente organizzeremo per luglio, anzi siccome lui ha più tempo libero di me, gli ho chiesto se riesce ad organizzare, con altri due suoi contatti, voglio provare ad avere un cazzo in bocca ed uno in culo insieme, mentre lui riprende l’evento.

Alla prossima

Ciao



giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI


I vostri commenti su questo racconto
Autore: George49 Invia un messaggio
Postato in data: 04/06/2007 09:50:21
Giudizio personale:
mi piacerebbe poterti incontrare..............


Dal Sexy Shop di Desiderya...
In: Sex toys
Play by night nero
Play by night nero
Classico vibratore in PVC che si nasconde bene al ...
[Scheda Prodotto]
In: Coadiuvanti
Profilattici euro glider 100pz
Profilattici euro glider 100pz
Presevativi classici trasparenti e lubrificati.Con...
[Scheda Prodotto]
In: Abbigliamento
Completino intimo solee nero
Completino intimo solee nero
Creazioni seducenti per donne esigentiDelizioso se...
[Scheda Prodotto]