i racconti erotici di desiderya

Direttore

Autore: Lorena50
Giudizio:
Letture: 1296
Commenti: 2
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
Un appuntamento a Milano con il direttore di una grossa società d’assicurazione, per comodità ho preso il treno.

Appena partito da Padova sono andato in bagno e ho indossato sotto i pantaloni, autoreggenti con reggicalze e perizoma di pizzo.

In ufficio del direttore parlando di lavoro, si alza per prendere un po’ d’acqua, ho notato che anche Lui sotto i pantaloni indossava autoreggenti con reggicalze, mi sono messo in modo che Lui notasse che anch’io indossavo intimo da donna, poi un sorriso e con la mano mi sono accarezzato la coscia, ha capito subito.

Lui: a che ora ha il treno questa sera?

Io : alle 19.

Lui: chiamo mia moglie, lei è invitato a pranzo a casa mia.

Io: va bene.

Lui: pronto cara, abbiamo un ospite a pranzo prepara un pranzetto speciale.

Abbiamo terminato le cose di lavoro e alle 12.30 eravamo a casa sua.

Presentazione, la moglie (bella donna, elegante), un’amica (un decoltè stupendo con una 5 di seno)

Due uomini con un fisico da palestra.

Grande sala da pranzo, tavola impeccabile, cibo ottimo e una cameriera che serviva in gonna alquanto corta, calze a rete e tacchi quasi a spillo.

Terminato il pranzo la cameriera in due minuti ha liberato la tavola, la moglie si alza in piedi si toglie il vestito e rimane con stivaloni alti fino a metà coscia, autoreggenti perizoma di pelle e corpetto di pelle tutto in nero.

Il direttore si spoglia ed era come avevo intuito, tutto intimo in nero reggicalze, autoreggenti e perizomi poi ha indossato dei stivaloni alti e un reggiseno.

I due uomini si spogliano a petto nudo e rimangono in perizoma, fisico balestrato.

L’amica si spoglia, fisico statuario, perfetto, indossava un corpetto borchiato in pelle nera con il seno completamente fuori, autoreggenti con pizzo altissimo e in mezzo alle gambe 24cm di piacere.

La signora mi si avvicina e inizia a spogliarmi, due minuti dopo ero in autoreggenti, perizoma e reggicalze, mi porse un paio di scarpe con tacco da 11cm che indossai con piacere.

Arriva la cameriera e fa indossare alla signora un grosso cazzo, io mi trovo straiato sopra la tavola, pancia in su, mi alza le gambe, mi sposta il perizoma e mi sento il cazzo entrarmi nel culo, mentre l’amica (trans) mi succhia il mio cazzo con avvidità, i due uomini si avvicinano uno a destra e uno a sinistra, gli prendo il mano i loro cazzi e inizio a segarli mentre loro mi strizzano i capezzoli e il direttore mi piazza il sul uccello in bocca.

Due minuti dopo mi trovo il cazzo di uno degli uomini in culo, la signora che mi succhia il cazzo, l’amica mi da l’ucello in mano che sego, l’altro uomo mi mette l’uccello in bocca e con l’altra mano sego il direttore.

Altri due minuti mi trovo il cazzo del direttore in culo, uno degli uomini mi succhia il cazzo, la signora si leva il cazzo finto, me lo da in mano, leva il persevativo, lo da alla cameriera e io glielo infilo di brutto nella figa, l’amica mi mette il sul bellissimo cazzo da 24cm in bocca fino alla gola, l’altra mano sego altro uomo.

Ancora due minuti, un’uomo mi infila il suo cazzo in culo, il direttore mi succhia il cazzo, con una mano sego l’altro uomo, la signora sale sopra il tavolo e mi mette la figa in bocca e io le infilo la lingua dentro la figa, con l’altra mano sego l’amica. Ad un tratto uno dei maschi dice che sta per godere, arriva la cameriera, le leva il persevativo e lo prende in bocca e beve tutta la sborra, poi lo gira lo mette appoggiato a 45° su una sedia e le infila un grossissimo vibratore nel culo, molto lungo con il vibra al massimo.

Arriva il momento dell’amica (trans) e lentamente mi infila la sua mazza, con mio piacere, tutta nel mio culo ormai ben dilatato, l’altro uomo grida che sta per sborrare, arriva la cameriera le prende in bocca il cazzo e beve tutta la sborra e poi come l’altro lo gira lo mette a 45° su un’altra sedia difronte all’altro con un grossissimo vibratore nel culo sempre con il vibra al massimo e iniziano a bacciarsi in bocca. La signora sale sopra la tavola e si infila il mio cazzo in culo mentre il direttore mi mette il cazzo in bocca, dopo un po’ sempre succhiando il cazzo del direttore dico che sto per godere (sono riuscito s trattenermi fino alla fine perche la sera prima ho scopato mia moglie), la signora si leva il cazzo dal culo, leva il persevativo che da alla cameriera e inizia a succhiarmelo mostrandomi la sua bella figa mentre io continuavo a succhiare il cazzo al direttore e anche lui diceva che stava per sborrare e cosi pure l’amica (trans), arriva la cameriera e inizia aleccare la figa e il culo della signora. Inizio a sborrare in bocca della signora mentre la sborra del direttore mi entra in bocca, l’amica (trans) urla che mi sta sborrando in culo e la signora urla che sta godendo mentre la cameriera le succhiava la figa, i due uomini si erano straiati a terra facendo un bellissimo 69 con i due vibratori nel culo.

Mi sono alzato dalla tavola un po stordito ma molto contento della della goduta fatta, solo ora ho notato la cameriera, era una famosa donna di spettacolo che sicuramente moltissimi italiani avvrano fatto qualche pensierino erotico.

Di colpo il campanello della porta ha suonato ci siamo guardati tutti sorpresi, era la sveglia che mi avvertiva che dovevo alzarmi per andare a Milano all’appuntamento con il direttore di una grossa compagnia di assicurazione.

Mario







giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI


I vostri commenti su questo racconto
Autore: Intimo23 Invia un messaggio
Postato in data: 21/08/2015 00:01:42
Giudizio personale:
Come avrei voluto esserci anch'io...ti invidio...arrapante

Autore: Mauro1907 Invia un messaggio
Postato in data: 19/07/2010 10:59:25
Giudizio personale:
Per eccitarsi è ottimo, ma poi ci si deve segare.


Webcam Dal Vivo!