i racconti erotici di desiderya

Cuore di mamma (2)


Giudizio:
Letture: 1219
Commenti: 2
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
è ormai notte fonda Mariella è in silezio e guarda il soffitto,sdraiata nel lettone della sua camera da letto, che giornata... pensa, non riesce a dormire, pensando all'accaduto del giorno passato...Pasquale suo figlio l'aveva vista nuda con gli orifizi farciti del vibratore doppio: vergogna o eccitazione?.... Studia intnanto, come chiedere al papà di Sergio, l'amico di Pasquale, dove sono questi benedetti casini in sta cavolo di Svizzera... il sonno tarda a venire e un rumore sordo dalla cucina la distoglie dal suo pensare, Mariella si alza è nuda prende la vestaglia di pizzo rosa e la indossa, scalza si avvia verso la cucina e dalla luce della cappa intavede un'ombra che sembra essere quella di Michele, incavolata gli urla:" ma che cazzo fai a quest'ora? Mi hai spaventata a morte", lui col suo fare da buzzurro risponde:" spaventare te?! e che fai vestita da troia? Hai voglia di cazzo?", Mariella inorridita lo manda a quel paese con il gesto dell'ombrello e gli volta le spalle tornando verso la sua camera, lui la rincorre e la ferma cingendole i fianchi e all'orecchio le dice:" belle cose che insegni a tuo figlio... pure i vibratori nel culo ti metti, sei senza vergogna", lei si gira e gli dice:"tuo figlio vuole andare a puttane, fai il padre e portacelo tu", Michele incavolato nero la prende per i suoi folti e fluenti capelli lunghi di un colore castano dorato e la porta in camera del figlio, la colluttazione ha fatto aprire la vestaglia di Mariella e adesso si intravedono chiaramente i seni e la vagina parzilmente depilata, il padre strilla al figlio di svegliarsi, il povero Pasquale si sveglia di soprassalto e stropicciandosi gli occhi, dice:"Mamma, papà che sta succedendo?", il padre gli risponde." volevi andare a puttane e adesso tuo padre ti farà vedere come si scopa una troia" e rivolgendosi a Mariella le intima:" datti da fare se no ti spacco il culo", Mariella spinta in ginocchio dal ex marito capisce che dovrà fare un bel servizietto allo zoticone, Michele si sbottona i pantaloni dei jeans e abbassa i boxer fino alle ginocchia, Mariella con disgusto vede che è rimasto il cazzo moscio di sempre... che delusione... piccolo e moscio...inizia a ciucciare sta lumaca bavosa e dopo 10 minuti di tentativi tra: leccata di palle, ciucciata di cazzo e di cappella, riesce ad ottenere un cazzo niente male, allora lui la fa mettere alla pecorina e la inforca nella fica senza troppì complimenti, la stantuffa e la monta come un cavallo imbizzarrito, poi le punta il cazzo dritto nel buco del culo, Mariella si sposta e gli dice: " no, li no non lo abbiamo mai fatto!", lui non ascolta e lo infila tutto fino ai testicoli, emettendo un gemito e ridendo come un matto, davanti al grido roco di Mariella, inizia a pomparla e a toccarle i seni pizzicandole i capezzoli con forza, le si sdraia sulla schiena, la abbraccia in modo goffo e rozzo ma senza affetto, come un orco, e infine la riempie dei suoi umori..... Michele spiega al figlio che con le puttane dovà fare attenzione e usare il preservativo se no come dice lui : lo impestano... Pasquale lo guarda dubbioso e dice tra se e se: mio padre al cazzo più piccolo del mio, allora io sono un pò meglio.

Mariella è sdraiata a terra sfinita ha lo sguardo dei duo uomini addosso e pensa: almeno mio figlio non ha preso dal padre.... il cazzo...... intende....segue


giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI


I vostri commenti su questo racconto
Autore: Maurettatrav Invia un messaggio
Postato in data: 11/04/2014 18:14:52
Giudizio personale:
a quando il proseguo?

Autore: Ater Invia un messaggio
Postato in data: 07/04/2014 17:04:29
Giudizio personale:
ciao belli questi due racconti


Webcam Dal Vivo!