i racconti erotici di desiderya

Colpa di mio marito parte n.3


Giudizio:
Letture: 1402
Commenti: 2
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
Nel precedente racconto eravamo rimasti che

ero in casa che stavo facendo sesso con Marco il tizio del massaggio, mentre all'improvviso sento un altra presenza nell'appartamento , lui mi dice di stare tranquilla e' soltanto suo cugino Fabio che forse e' venuto a prendere le chiavi della macchina, Marco parla con quella voce cosi' calma e rassicurante che mi rilasso e gli credo , il cugino pero' viene nella stanza e gli chiede il permesso di prendere la macchina , in modo ironico ci dice di non far caso a lui , di non imbarazzarci e di continuare, poi mi fa dei complimenti dicendo che suo cugino una bella donna cosi' non l'ha mai avuta e si vede che e' pazzo di me , io sono presa da tutta questa storia intrigante e non mi accorgo che il cugino intanto si avvicina alle spalle.

Sono ancora sopra di Marco quando sento le mani di suo cugino che mi accarezzano la schiena sono molto eccitata e le sue carezze sulla schiena non fanno altro che aumentare ancor di piu' la mia eccitazione in un misto di brividi di paura e desiderio, il cuore mi batte forte, non so piu' se per la paura o per l'eccitazione di essere in una stanza nuda con due uomini , lui il cugino Fabio continua ad accarezzarmi delicatamente i capelli e la schiena , poi si mette davanti a me e dai pantaloni della tuta tira fuori agilmente e inaspettatamente il suo membro che e' gia' eccitato , e' davvero grosso sopratutto in circorferenza un vero superdotato, non ho mai visto un cazzo cosi' grosso , forse e' a questo che alludeva Marco quando mi parlava di suo cugino ragazzo particolare .... se lo tocca un po' davanti a me che non tolgo lo sguardo ma comunque mi spaventa , troppo spavaldo , frettoloso ed invadente per i miei gusti , cosi' mi avvicino all'orecchio di Marco e gli chiedo di dire a suo cugino di andare via e lasciarci soli , al che' Marco con solo un cenno fa capire a suo cugino di andare via, si vede che sono molto uniti e confidenziali , cosi' Fabio senza aggiungere altro saluta cordialmente e se ne va .

Marco poi mi dice di voler rispettare la mia decisione ma che gli dispiace per suo cugino che e' da poco in citta' , viene da un paesino non ha amici in citta' e non va con una donna da un po' di tempo poi scherzando dice anche che gli dispiace per me perche' un cazzo cosi' speciale non e' facile da trovare ... comunque continuiamo a fare sesso cambiando un po' di posizioni , e' abile a letto ed anche molto resistente, stranamente sa sempre cosa dire , come comportarsi e cosa fare , quasi mi conoscesse o sapesse molte cose di me, boh, intanto mi scopa a lungo ma arriva ad un punto in cui anche lui non resiste , si ferma lo tira fuori si sdraia di traverso davanti a me e inizia a leccarmela , siamo nella posizione del 69 io glielo prendo in bocca, e' fradicio dei miei umori e Marco continua a leccarmela anche internamente non ha problemi a leccare tutti quegli umori dal sapore forte , forse lo eccito davvero tanto, e nel frattempo lui si agita in modo scordinato credo sia quasi al limite di venire , letteralmente mi sta chiavando in bocca e i suoi grossi testicoli mi sbattono sulla faccia , sono completamente remissiva verso il suo piacere e ad un certo punto mi schizza in bocca , come immaginavo la grandezza dei suoi testicoli e forse il desiderio accumulato nei miei confronti lo fanno sborrare copiasamente , il suo sperma e' denso e tanto , non riesco a tenerlo in bocca , lo tiro fuori e o lascio finire sul mio seno.

Lui si rilassa nel letto mentre io vado in bagno a ripulirmi e mi rivesto , mentre sto uscendo per andar via lui mi raggiunge alla porta e mi ricorda che non ha ancora pagato il massaggio , lo ringrazio, io me ne ero completamente dimenticata ... mentre scendo le scale conto i soldi e mi accorgo che anche sta volta mi ha dato di piu' di quello che era pattuito per il lavoro del massaggio , pero' stranamente questa volta non mi ha chiesto di volermi rivedere , forse e' rimasto deluso di me , forse se le presa perche' ho fatto mandar via suo cugino in quel modo, o forse e' soltanto tipico degli uomini quando hanno raggiunto il loro obbiettivo non si interessano piu', boh , comunque non mi dispero piu' di tanto , in fondo per me quella e' solo una semplice avventura di sesso, io ho gia' una mia vita sentimentale appagante con una famiglia affettuosa , peggio per lui , l'importante e' che si e' ricordato di pagarmi ...

Passano molti giorni da quell'avventura , ormai l'avevo quasi rimosso , forse anche a casusa del suo comportamento un po' distaccato quando ci siamo salutati , poi all'imporvviso mi arriva una sua telefonata , mi chiede di vederci , che gli manco , mi chiede scusa per quel saluto freddo ma era soltanto stanco , non era abituato ad avere un orgasmo cosi' intenso con una donna cosi' tanto passionale , lui e' gentile e convincente come al solito poi mi chiede di vederci anche solo per un caffe' in un bar , accetto tanto e' solo per qualche minuto che riesco a trovare nella giornata.

Ci incotriamo cosi' in un bar che conosce lui , prendiamo un caffe' e parliamo un po' , sussurrandomelo all'orecchio mi confida che dall'utimo incontro lui non ha fatto altro che pensare a me , non ha avuto altri rapporti con nessuna altra donna e nemmeno un orgasmo da masturbazione , ha conservato tutto il desiderio per me , io lo ascolto , gli credo poi mi prende per mano e mi porta verso il retro del bar , non so ma non riesco ad opporgli molta resistenza , lo seguo un po' titubante ma curiosa , entriamo nei bagni , ci chiudiamo in uno e mi accarezza con passione e desiderio, mi mette una mano fra le coscie sono gia' bagnata ma in quel buco di bagno la fretta e l'impossibilita' a fare altro rende le cose un po' complicate , ma lui si slaccia comunque i pantaloni lo tira fuori deciso e mi chiede di fargli un pompino veloce, mi mette una mano sulla testa e mi spinge ad inginocchiarmi , obbedisco e comincio a spompinarlo lui e' eccitatissimo lo sento vibrare nella mia bocca poi in un istante mi spinge indietro la testa mi chiede di guardarlo e mi dice quanto sono bella e velocemente mi viene in faccia senza darmi il tempo di reagire , mi riempie la faccia di sperma ...

Il panico sono agitata ci ricomponiamo in fretta e furia ed usciamo dal bagno , io mi vergogno come una pazza e scappo fuori dal bar , questa volta sono io che lo saluto frettolosamente e me ne vado .... Ci sara' rimasto male ma mi vergognavo troppo per quello che avevo fatto nel bagno di un bar e forse qualcuno avrebbe anche potuto capire cosa era successo la' dentro, che figura da puttana che ho fatto ...

Poco dopo mi telefona chiedendomi come mai fossi scappata via cosi' ma non ho voglia di dare spiegazioni pero' lo lascio parlare , si esprime in modo molto confidenziale e spontaneo e mi dice che non e' sua abitudine avere questi rapporti clandestini nei bagnoi dei bar ma non ha resistito alla mia sensualita' , poi mi confida che quella volta un po' se l'era presa per suo cugino e che la prossima volta dovevo andare a casa sua a fare il massaggio a suo cugino mentre lui se ne sarebbe semplicemente stato in sala a guardare la tv, io gli rispondo di no e chiudo il telefono , anche se fra me e me forse non avevo troppa convinzione con quel NO ...

Nei giorni a seguire mi telefona ancora ma io gli rispondo che ho i miei impegni la mia vita privata, famiglia etc per cui se per favore evita di chiamarmi cosi' spesso, e lui mi risponde semplicemente ok .

Passa molto tempo ancora quando un giorno mi squilla il telefono, e' il numero di Marco, esito un pochino ma poi rispondo , parliamo un po' e mi chiede di andare a fargli visita a casa e che l'ultima stava scherzando suo cugino non ha bisogno di fare massaggi e' giovane e senza problemi , insiste per volermi vedere di nuovo a casa sua , dice che mi paghera' comunque per il massaggio anche se sono gia' stanca di lavoro e non avro' voglia di farlo , che invece del massaggio possiamo anche dedicare il tempo a bere una tazza di Tea e fare due chiacchiere ... gentile e convincente come al solito accetto di andare a trovarlo.

Arrivata sotto il portone di casa , il mio istinto femminile mi dice pero' che in casa ci trovero' il cugino, si quel ragazzo particolare con il cazzo molto grosso .... ma che diavolo vado a pensare, non sono mica un attrice di film hard , non saprei nemmeno fare nulla con quel ragazzo , quindi suono e salgo le scale come le altre volte , come pensavo oggi cé anche il cugino , rimango un po' timorosa sulla porta ma poi molto educatamente ed ospitale come sempre Marco mi fa accomodare, anche Fabio il cugino pare tranquillo e serenamente cordiale , ci accomodiamo in sala , un bel locale arredato con gusto bellissimi quadri e tappeti , un impianto TV e hi-fi notevole , cé anche una libreria e una videoteca ben custodita, io subito dico che oggi non ho tempo per fare massaggi sono passata giusto per un tea e due chiacchiere , ma Marco mi dice che non cé problema ci accomodiamo sul divano, poi notando la mia curiosita' a quel bell'impianto TV Marco mi chiede se voglio vedere qualche film, io gli rispondo ok , mette su un film genere anni 70 comico-erotico , un genere che mi piace e mi diverte molto, mio marito ne ha diversi , di nuovo mi torna un dubbio su come quest' uomo sa sempre la cosa giusta da fare e cosa mi piace, quasi come se mi conoscesse o sapesse molte cose di me .... Continua.



giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI


I vostri commenti su questo racconto
Autore: Gentelman01 Invia un messaggio
Postato in data: 03/04/2014 21:54:14
Giudizio personale:
E' un racconto molo bello e piacevolmente attraente con una sensualità che non fà rumore e di grande effetto.. bravissima!! Sono impaziente di leggere il seguito!

Autore: Cobra10 Invia un messaggio
Postato in data: 24/03/2014 15:57:32
Giudizio personale:
fallo ma con la complicità di tuo marito vedrai che dopo farete l'amore con più vigore ciao


Webcam Dal Vivo!