i racconti erotici di desiderya

Colpa di mio marito (parte n.1)


Giudizio:
Letture: 1829
Commenti: 2
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
Il mio lavoro di massaggiatrice specializzata in massaggi curativi e' sempre piu' noioso, donne ciccione che vengono a farsi massaggi drenanti , vecchi per la cervicale e dolori lombari , sciattica etc. etc. ma un giorno di nascosto di mio marito che mi raccomanda sempre di stare attenta , decido di accettare la proposta di un massaggio a domicilio da parte di un uomo singolo sui 40 anni , so cavarmela a trattare con le persone non ho molti timori anche se so che sto sbagliando e che spesso gli uomini giovani che invece di venire in studio chiedono il massaggio a domicilio non vogliono solo il massaggio , pero' la curiosita' ed un recondito desiderio di evasione mi fa procedere comunque.

Accetto di andare a casa di quest' uomo che non conosco , mi da indirizzo e orario , arrivo al suo palazzo esito davanti al citofono il cuore mi batte un po' ma mi dico fra me e me che non sono una ragazzina sono una professionista quindi suono , mi risponde con voce calma e rassicurante , ok salgo le scale mi accoglie gentilmente in un grande ma normalissimo appartamento , si chiama Marco mi parla dei suoi probemi di artrosi e acciacchi vari e ci prepariamo subito per fare il massaggio con oli speciali per cui deve stare nudo con solo l'asciugamano che copre le parti intime , inizio dalla schiena , lui e' tranquillo e simpatico mi fa anche tanti complimenti senza mai diventare pesante o volgare , il massaggio continua come di norma, poi e' il momento di far girare il cliente per fare la parte anteriore sopratutto le gambe , lui si gira tenendo educatamente sempre le parti intime coperte dall'asciugamano , inizio a massaggiare le gambe il quadricipite e parte dell'interno coscia , inavvertitamente la mia mano scorre piu' su toccando leggermente il suo pene che sembra solo parzialmente a riposo ma anche cosi' sembra gia' abbastanza grosso e pesante , continuo facendo finta di nulla ma non posso fare a meno di guardare alla protuberanza nelll'asciugamano credo si sta eccitando anzi e' evidente ormai che lui lo ha in tiro , sembra avere un pene di dimensioni notevoli , il cuore mi batte in un misto di timori ed eccitazione , lui comunque e' sempre li al suo posto educato e tranquillo pero' e' gia' troppo che sono li in casa da sola con un uomo sconosciuto quindi professionalmente concludo il mio lavoro di massaggio , riordino le mie cose , ci salutiamo cordialmente e vado via.

Sulla porta mi fa ancora alcuni complimenti ringraziandomi per l'eccellente massaggio che lo ha fatto tornare in vita e mi da una mancia aggiuntiva , un bel po' di euro che per imbarazzo e delicatezza non conto nemmeno poi mi chiede se puo' chiamarmi ancora per un altro massaggio ma io che non sono poi cosi' sprovveduta gli rispondo subito che se si aspetta qualcosa di strano allora puo' tenersi anche i soldi della mancia ma lui insiste di tenerli e che non voleva alludere a nulla, non vi era nessuna relazione con la mancia , gli dico comunque che sono una donna impegnata sposata e con impegni familiari e di lavoro e che non so se potro' rivederlo , saluto nuovamente e vado via ...

Sull'autobus stanca e fra i miei pensieri non riesco ad allontanare il ricordo di quell'incontro e che se fossi stata meno timida e fifona avrei potuto lasciarmi andare di piu' in fondo non sembrava un tipo pericoloso ma comunque non si sa mai gli uomini sono tutti stronzi egoisti e pericolosi quindi ritorno alla realta' scendo dall'autobus e rientro tranquilla a casa.

A casa non cé nesuno mi stendo sul divano giusto un minuto ma fa caldo mi spoglio e mi faccio una doccia e mi metto di nuovo sul divano la mente torna ancora a quei momenti in quell'appartamento , il massaggio etc, fantastico un po' su cosa sarebbe potuto succedere tanto ormai e' solo un innocuo pensiero , in realta' sono serena a casa mia e a breve arriva anche mio marito , cosi' continuo nella mia fantasia e senza accorgemi mi sto toccando , lo faccio con particolare foga , piu' del solito quasi fossi una adolescente arrapata nonostante ho gia' i miei 38 anni ormai , sto quasi per raggiungere l'orgasmo quando suona il campanello , e' mio marito , vado alla porta ad aprirlo sono nuda e con le dita fradice dei miei umori , mio marito mi vede , sorridendo mi da un bacio e mi chiede dei figli se tutto ok , se sono andati a scuola e poi dalla zia come al solito e da programma rientreranno per cena , poi mi chiede della mia giornata ma io divago un po' e non gli racconto di quel massaggio non tanto per problemi di gelosia che non esitono fra noi che abbiamo un rapporto di assoluta complicita' ma per non farlo preoccupare inutilmente dicendo che vado a fare massaggi a domicilio da sconosciuti , cosi cambiando discorso forse approfittando che ero gia' nuda e un po' eccitata ne approfitta per chiedermi di fare un po' delle nostre foto sexy che a volte pubblichiamo su internt in siti appositi opportunamente offuscate, lo accontento in fondo mi diverto molto anche io ad esibirmi purche' in piena riservatezza e mi piace leggere poi i commenti degli uomini che vedendo le mie foto si eccitano.

Facciamo alcuni scatti e mi dice anche che oggi sono particolarmente piu' porcellina del solito , boh io non me ne accorgo ma se lo dice lui che conosce ogni centimetro del mio corpo e sopratutto ogni sfumatura della mia personalita' gli posso anche credere .... continua


giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI


I vostri commenti su questo racconto
Autore: Dyuke88 Invia un messaggio
Postato in data: 29/06/2014 10:54:14
Giudizio personale:
Lo definirei carico di erotismo..
Bello..!!

Autore: Pesce64 Invia un messaggio
Postato in data: 14/03/2014 14:11:52
Giudizio personale:
Molto bello e intrigante!!!


Webcam Dal Vivo!