i racconti erotici di desiderya

Che idee il mio amico...


Giudizio:
Letture: 1131
Commenti: 2
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
Mi sto mettendo sotto la doccia quando suona il cellulare.... lo ignoro mentre vibra e squilla ad alta voce... non controllo nemmeno chi mi chiama ma lo sento suonare anche mentre sono sotto l'acqua.

"Sarà importante?" mi chiedo, ma non me ne frega niente: mi prendo il tempo che voglio...

Quando esco dal bagno non faccio in tempo a vedere chi mi avesse cercato con tanta insistenza che arriva un sms: "Ti voglio adesso!"

Così era scritto e risposi che sarei andata visto che ero libera....

Arrivo da lui, mi apre ed è già nudo. Mi ordina di cambiarmi subito e di mettere qualcosa da troia. Detto, fatto!

Di ritorno in sala noto dei cuscini a terra e prontamente il mio amico mi ordina di sdraiarmici sopra. Lui mi segue e si inginocchia all'altezza della mia testa porgendomi le palle e senza dire nulla.

Capisco da sola cosa vuole e quindi inizio a darmi da fare con la lingua. La pratica è assai gradita e dopo una decina di minuti sento la sua voce che mi invita a cambiare posizione: "Adesso voltati troia che voglio romperti il culo!"

Non faccio in tempo a sollevarmi che mi arriva una sonora sberla sulla chiappa destra e poi:" Chi ti ha chiesto di staccarti dal mio cazzo? Continua a succhiare puttana! Mettiti a culo alto e succhia!"

Ero in pratica adagiata sui cuscini, a pancia sotto, e continuavo a succhiarglielo mentre lui di tanto in tanto mi sculacciava e mi lubrificava il buchetto con dell'olio.

Notavo però dei movimenti strani che non riuscivo a comprendere ma impiegai poco a rendermi conto di cosa sarebbe successo di lì a poco...

Per prima cosa venni ammanettata con le mani dietro la schiena, successivamente arrivò un guinzaglio di quelli che si collegano alle manette e così "imbragata" non potevo più muoverle. Nel frattempo almeno due delle sue dita si erano fatte spazio nel mio culetto e andavano avanti e indietro, dentro e fuori lasciando che l'olio entrasse anch'esso nel mio buchino....

Ma ancora non era tutto... lo sentivo...

Fu allora che il mio amico prese un vibratore di dimensioni normali e lo fece scivolare quasi senza fatica nel mio bel buchino provocandomi un bel po' di piacere..... io intanto continuavo a succhiare il suo cazzo che pur non essendo di chissà quali dimensioni era comunque bello duro e non accennava a cedere...

Mi profanò per oltre 10 minuti quando decise di rimetterci dentro le dita, quasi a tastare, verificare la reale dilatazione....

Mise da parte il vibratore che aveva usato e ne prese un altro di dimensioni maggiori. Ne sono certa non perchè lo vidi.... ma lo sentii!!!

Era un vero piacere ricevere quel dildo, ed io non smettevo di succhiare e lui non smetteva di sculacciarmi!

Capivo in quell'istante cosa voleva dire con "Voglio romperti"....

anche perchè in quell'istante iniziò a penetrarmi con più vigore e provava anche ad inserire un dito col dildo.... ci riuscì.... e poi smise di colpo.....mi fece leccare per un attimo le dita di una sua mano... quattro... e subito dopo le stesse dita erano sul mio culo e cercavano di farsi strada nel mio buco con movimenti circolatori. Con l'altra mano versava olio che sentivo scivolarmi nello sfintere....

Si staccò un attimo, si allontanò per qualche secondo e ritornò da me facendomi vedere una cosa molto interessante: un bianco cazzo di silicone che misurava almeno 35 cm di lunghezza e circa 6 di diametro.

Lo lubrificò per bene dopo avermelo fatto succhiare (non riuscivo a prenderlo in bocca) e lo portò dritto al mio culo mentre il suo cazzo veniva riaccolto dalla mia bocca.

Lentamente provò a farlo entrare... era davvero grosso.

Non sentivo dolore ma provavo difficoltà ad accettarlo.

Fu allora che mi tolse le manette e le mie mani erano già pronte ad allargarmi il culo per favorire la penetrazione.

Pian piano il buco cedeva e riusciva ad accoglierlo...era fantastico.... non so quanto ne è entrato ma so bene cosa ho provato quando il mio amico mi ha detto che sono una brava troia e che finalmente potevo dire di avere davvero il culo rotto.

Continuò a pomparmi quell'arnese fino a quando non mi sborrò in gola ed ingoiai...



Mi invitò a tornare da lui quanto prima.

Ci tornai dopo due giorni.

Appena entrata mi spogliai del tutto ed indossai solo calze e tacchi alti, mi inginocchiai a lui e glielo presi in bocca ma dopo un paio di leccatine mi invitò a mettermi a pecorina sul divano, poggiata coi gomiti sullo schienale, si alzò, accese la tv ed inserì un dvd nel lettore, si mise dietro di me e mi sputò sul culo centrando in pieno il buco, diede il play al lettore e iniziò a scoparmi.

Nel monitor potevo vedere cosa successe due sere prima: aveva registrato tutto!

Mi scopo a dovere per tutta la durata del film e l'unico commento che fece fu: "Guardati, guarda quanto sei troia!"


giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI


I vostri commenti su questo racconto
Autore: Moabon Invia un messaggio
Postato in data: 01/03/2009 13:48:34
Giudizio personale:
veramente eccitante!

Autore: Golia6 Invia un messaggio
Postato in data: 24/08/2008 17:44:31
Giudizio personale:
Molto interessante se veritiero deve essere stato stupendo prenderti ciao bacio Maurizio


Webcam Dal Vivo!