i racconti erotici di desiderya

Allucinazioni


Giudizio:
Letture: 0
Commenti: 11
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
Non sapevo che volto avesse, non l’avrei saputo finché non l’avrebbe deciso lui. Lo aspettavo in quella stanza ampia e luminosa in cui ero stata introdotta da un uomo sorridente che mi consegnò le chiavi, ammiccando. Finsi assoluta indifferenza e scrutai ogni angolo una volta dentro.

Lui sarebbe arrivato tra un’ora, e non capivo perché avrei dovuto aspettare tutto questo tempo, ma mi accorsi che era il tempo giusto per mettermi comoda e cominciare a calarmi mentalmente in tutto quello che sarebbe successo, e soprattutto il mio corpo si preparava schiudendosi lentamente e vibrando come una corda di violino. Vibrare ad un pensiero, ad un certo tipo di pensiero era più eccitante della visione di qualsiasi cazzo… Era difficile da veicolare come visione, ma lui, il signore che di lì a poco sarebbe sopraggiunto, pareva aver compreso il mio codice senza la necessità che lo spiegassi.

Feci scorrere l’acqua sul mio corpo come per prepararlo a qualsiasi evenienza. Evitai di soffermarmi su qualsiasi punto, nonostante la voglia di invaderlo ovunque. Di là, al centro della sala, c’era solo un cuscino per terra con sopra una benda. Il letto era immacolato, pronto per essere disfatto. Così pensavo almeno, ma ebbi modo di ricredermi…

Con le gocce che mi scorrevano ancora lungo la schiena e le gambe, diedi un’occhiata ansiosa all’orologio e mi accorsi che mancavano solo pochi minuti al suo arrivo. Potevo cominciare l’attesa ufficiale così come me l’aveva ordinata.

Lasciai socchiusa la porta e andai ad inginocchiarmi sul cuscino. La benda era così lunga che riuscii ad avvolgerla attorno ai miei occhi per ben due volte. L’oscurità mi invase, ma invece che terrorizzarmi del buio cominciai a sentirmi a mio agio, conscia che in quella dimensione avrei potuto sentire tutto meglio, senza farmi condizionare da ciò che avrebbero visto i miei occhi: era un limite che decadeva per fare spazio a tutto ciò che sarebbe potuto accadere.

Ormai doveva mancare davvero poco, forse una manciata di minuti o secondi. Il ticchettio dell’orologio scandiva quello del mio cuore che pulsava all’unisono con l’altro cuore, quello in fondo alle gambe.

Quando sentii il rumore di passi farsi sempre più vicino, mi si annebbiò ogni forma di pensiero. Quello era il momento. Stava per spalancare quella porta, prima ancora di spalancare me.

Quando la porta si richiuse, il silenzio continuò. L’uomo non disse una parola ma mi sentivo osservata, scrutata, avvolta dal suo sguardo.

Quando decise finalmente di avvicinarsi, il suo respiro non ebbi il tempo di sentirlo perché fui stravolta dalla sua lingua che si insinuò nel mio orecchio provocandomi una scossa… il classico fulmine a ciel sereno. Di sereno rimase ben poco a quel punto. Mi si inturgidì tutto di botto, come se già non lo fossi abbastanza di mio… Continuò a non toccarmi per diversi minuti ma la sua presenza lì, vicina vicina, era come se mi stesse già riempendo.

Sentivo il fruscio dei suoi abiti che cadevano insieme ad ogni mio pudore. Il suo cazzo era già eretto, non lo vedevo, ma ne sentivo il profumo… Ed ad un tratto ne sentii pure la consistenza quando cominciò ad accarezzarmi il viso, le spalle, persino la benda che avevo sugli occhi con quella cappella enorme che sembrava essersi fatta carico di tutti quei discorsi che non si stavano facendo in quel silenzio denso, denso come la sensazione di bagnato che ormai mi percuoteva… Era un continuo scivolare verso di lui.

Penso che feci il miglior pompino della mia vita in quelle condizioni: non vederlo il cazzo che si immetteva tra le mie labbra mi faceva indugiare a scoprirne ogni venatura, ogni minimo dettaglio come se dopo dovessi raffigurarlo… Lui gemeva, ma senza pietismo: era padrone pure in quello. Tutto era come se gli fosse dovuto.

Ad un certo punto la musica cambiò. Mi aspettavo che non mi penetrasse, me l’aveva già fatto intuire nei nostri discorsi precedenti. Non sarebbe stato sempre così, ma prima di riempirmi mi avrebbe fatto (è proprio il caso di dirlo) penare un bel po’…

Mi sentii guidare vicino all’enorme finestra che sovrastava la stanza. Mi piegò e mi ispezionò con una cura e una delicatezza che mi facevano fibrillare ancora di più. Penso che in quel momento potesse accorgersi benissimo di quanto fossi sgocciolante, e ciò non poteva che compiacerlo… come se ce ne fosse bisogno!

Cominciò a solleticarmi con una piuma che mi infastidiva tanto quanto era in grado di farmi sussultare… Ma non fu questo il colpo di scena, bensì il colpo di grazia che mi venne dato senza preavviso proprio lì… Insomma sentii un cazzone infilzarmi alla sprovvista e me lo sentii arrivare subito in pancia… Non aveva remore, stantuffava senza sosta trovando in me terreno fertile… Mi prosciugò in un nonnulla.

Mi sentivo le viscere in subbuglio, spossata ma non di una spossatezza apatica: era come se tutto avesse contribuito a sciogliere alcuni nodi nel mio corpo, rendendolo libero, accogliente, ancora più predisposto ad altre mille varianti. Ma so che non potevo aspettarmi che tutto il repertorio venisse esaurito in quel primo incontro… Il mio nuovo padrone sapeva bene che per legarmi a lui il filo della curiosità era quello più potente e per questo semplice motivo lo destreggiava al meglio.

Continuai a spomparlo così come avevo iniziato a fare… E mentre mi si riempiva la bocca del suo caldo nettare, un altro getto caldo mi finì in faccia… Solo a quel punto capii che non eravamo stati da soli… Ma non mi fu concesso di sapere altro. Era stato lui o l’altro a penetrarmi? Non l’avrei mai saputo…

Rimasi bendata e imbrattata finché i due non si rivestirono… Il mio padrone, sì penso proprio fosse lui, mi baciò sul collo facendomi una lunga carezza tra le cosce che ancora sentivo rammollite…

Quando se ne andarono trovai un biglietto sul tavolo con su scritto il luogo e l’ora del prossimo appuntamento. Una volta tolta la benda il mondo mi apparì diverso: più "bagnato" di quanto avessi mai immaginato...



giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI


I vostri commenti su questo racconto
Autore: Lisa E Marco Invia un messaggio
Postato in data: 19/02/2016 17:01:31
Giudizio personale:
bello, eccitante e ben scritto... complimenti...

Autore: Doctorxxxx Invia un messaggio
Postato in data: 25/08/2015 06:53:30
Giudizio personale:
Complimenti, ben scritto, travolgente. Esserti padrone mi piacerebbe, mi manca questa esperienza.

Autore: Zighi Invia un messaggio
Postato in data: 24/08/2015 15:08:45
Giudizio personale:
E brava incuriosita....:)

Autore: Massaggiatore_prof Invia un messaggio
Postato in data: 03/07/2015 16:38:38
Giudizio personale:
ho un giochino piu' interessante che potrebbe sicuramente farti piacere...

Autore: MEN For FUN Invia un messaggio
Postato in data: 29/06/2015 20:30:54
Giudizio personale:
incuriosito..provato e forse fin troppo eccitato..
un ottimo modo di scrivere, una sincronia perfetta cone le emozioni che riesci a dare.
Intenso..
spero in un seguito, ancora piu IMPORTANTE"...

Autore: Frenks69 Invia un messaggio
Postato in data: 28/06/2015 15:49:31
Giudizio personale:
un'esperienza da provare

Autore: Frenks69 Invia un messaggio
Postato in data: 28/06/2015 15:48:26
Giudizio personale:
complimenti incuriosita

Autore: Franco Una Lancia Invia un messaggio
Postato in data: 18/06/2015 17:46:58
Giudizio personale:
Bellissima fantasia da riprovare anche io mi sento un dolce padrone e con tante fantasie

Autore: Spasmo Invia un messaggio
Postato in data: 16/06/2015 14:41:33
Giudizio personale:
bello!

Autore: Il Frutto Del Peccato Invia un messaggio
Postato in data: 09/06/2015 16:49:08
Giudizio personale:
Complimenti.

Autore: Assoluto05 Invia un messaggio
Postato in data: 08/06/2015 09:28:19
Giudizio personale:
bello

Rileggi questo racconto Esprimi un giudizio su questo racconto Leggi gli altri racconti

Dal Sexy Shop di Desiderya...
In: Sex toys
Anal drops big nero
Lasciati sorprendere dallimponente plug anale tras...
Prezzo: € 26.92
[Scheda Prodotto]
In: Coadiuvanti
Wingman condom 8pz
Wingman e il profilattico che puo essere indossato...
Prezzo: € 14.00
[Scheda Prodotto]
In: Sex toys
Smile pearl vibrator bunny rosa
Questo oggetto del piacere si avvita con la sua te...
Prezzo: € 62.98
[Scheda Prodotto]
In: Sex toys
Smile pearl vibrator bunny rosa
Questo oggetto del piacere si avvita con la sua te...
Prezzo: € 62.98
[Scheda Prodotto]