i racconti erotici di desiderya

A scuola di massaggi tantra

Autore: Stocca
Giudizio:
Letture: 373
Commenti: 1
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
Mi sono sempre piaciuti i massaggi, chiaramente sto parlando dei massaggi del corpo rilassanti ed anche, perché no un po’ erotici e non parlo di massaggi terapeutici, massaggiare un bel corpo femminile e sentirne le forme, arrivando in ogni angolo del corpo con le mani.

E’ così che mi sono avvicinato alle tecniche di massaggio Tantra, dapprima leggendo tutto quello che trovavo su internet al riguardo, poi trovando la tecnica e la metodologia Tantra sempre più interessante, ho cominciato a cercare chi lo praticava e chi lo insegnava.

Non è stata un’impresa facile, in quanto i corsi non si tenevano in zone proprio vicine, cominciai a cercare tra gli annunci di massaggi chi lo praticava, ma trovavo solo prostitute che di Tantra sicuramente conoscevano solo la parola, finchè un bel giorno trovai un’annuncio di una donna che lo praticava, la chiamai mi feci spiegare come funzionare (anche per capire se era la solita prostituta) e forse era la persona che stavo cercando.

Ci siamo dati appuntamento a casa sua per il giorno seguente, arrivai presso la sua abitazione e dopo la presentazione di rito mi fece accomodare in una stanzetta che pareva di essere entrato in un tempio indiano, profumi di incensi che mi invadevano l’olfatto, luci di candele ad illuminare la stanza creavano un’atmosfera intima e surreale, una musica New Age di sottofondo creava un’atmosfera decisamente intrigante e mistica, poi c’era il lettino dei massaggi, li in terra in mezzo ad una distesa di tappeti indiani.

Mi piaceva molto l’ambientazione del posto, mi metteva una forma di rilassamento interiore. La donna dei massaggi, una signora sulla quarantina, una gran bella donna dai lineamenti piacevoli e dalle curve del corpo molto sinuose, vestita con una specie di pareo che non lasciava intuire le forme che c’erano sotto, ma la mia immaginazione si era costruita un corpo elegante e con delle belle curve.

Mi fece accomodare e ci sedemmo sul lettino uno di fronte all’altra, le spiegai che ero lì perché ero attirato dalle pratiche Tantriche e volevo prima provare su di me e poi imparare a praticare se mi fosse piaciuto.

Lei accettò e mi disse che ben volentieri mi avrebbe dapprima praticato alcuni massaggi e che successivamente me li avrebbe anche insegnati, ma ci voleva del tempo perché non sarebbe stata una cosa facile e rapida. Mi invitò a spogliarmi e sdraiarmi sul lettino, dicendomi che potevo coprirmi le parti intime con l’asciugamano se avessi avuto pudore, ma che comunque sarebbe stato meglio se fossi stato completamente nudo e che anche lei si sarebbe poi successivamente spogliata perché il massaggio si pratica anche con il corpo.

Non mi senti assolutamente imbarazzato anche perché in quel posto mi sentivo completamente a mio agio, lei sapeva infondermi un senso di tranquillità e di relax che mai avevo provato con una persona sconosciuta, così mi spogliai a mi misi a pancia in giù steso sul lettino, lei inizio a preparare delle ciotoline con un liquido gelatinoso e mi spiegò che era gel nuru per massaggi, poi si tolse il pareo e sotto era completamente nuda, il suo corpo era esattamente quello che mi ero immaginato, bello, statuario con tutte le forme giuste al posto giusto, un sedere perfetto ed un paio di seni non molto grandi ma belli sodi.

Quella vista mi provocò una mezza erezione, ma non volevo fare il porco della situazione, anche perché non sapevo come sarebbe andato a finire questo massaggio. Lei su mise in ginocchio dietro di me e comincio a riempirmi la schiena di questa sostanza scivolosa, nel frattempo sentii le sue mani che scorrevano dalla schiena verso le gambe passando per le natiche. Il massaggio alla schiena durò una decina di minuti, poi sentivo che il suo corpo si strusciava sul mio, no era volgare, ma molto eccitante.

Il massaggio con il corpo continuò una buona mezz’ora, ogni tanto sfiorando le mie parti intime ma senza toccarle, erano solo dei leggeri sfioramenti che mi avevano provocato una mezza erezione.

Mi fece girare e mi massaggiò davanti, senza mai toccare il mio pene che ormai aveva un’erezione molto evidente, lei mi rassicuro di non preoccuparmi se mi fossi eccitato, disse che dovevo trattenere l’energia e che avrei avuto un’orgasmo bellissimo senza bisogno di fare nulla, avrei solo dovuto lasciarla fare. Continuò a strusciare i suo corpo sul mio salendomi sopra e massaggiandomi con il corpo, toccandomi in tutti i punti piu sensuali del mio corpo, li aveva trovati tutti, mi stava facendo impazzire, ma stavo bene.

Sono stato più volte sul punto di venire, desideravo sborrare perche mi stava scoppiando, ma lei lo percepiva e spostava i massaggi in altre punti, finche mi disse “ora sei pronto, se vuoi puoi libere la tua energia…”, si mise sopra di me strusciando sopra la sua patatina umida senza farlo entrare, poi scivolando indietro avvicinò la faccia al pene cominciò a leccarmi la punta senza prenderlo completamente in bocca e quando lei sentì che stavo per venire lo affondò completamente in bocca e ne succhiò completamente il succo.

Fù un orgasmo pazzesco, una cosa che non avevo mai provato prima, un’orgasmo durato momenti inteminabili, coronato dalle sue mani sapienti.

Ma non era ancora finita, lei continuò a strusciarsi sopra di me ed a farmi massaggi e manipolazioni sapienti ancora per parecchio fino a farmi avere un altro orgasmo, questa volta con lei sopra ed il mio uccello tra le sue chiappe, che era solo scivolato parzialmente dentro la sua patata, ma senza entrarci del tutto.

Mi disse che se volevo ci potevamo rivedere quando volevo, mi chiese solo un’offerta per quella “lezione”, dicendomi che non lo faceva per i soldi, le lasciai 50 euro perché se li era meritati tutti, promettendomi che sarei tornato.

Il giorno dopo e per alcune settimane seguenti ero da lei, non mi ha chiesto nulla per insegnarmi la tecnica del massaggio, abbiamo scopato realmente solo una paio di volte, le rimanenti volte sono stati tutti orgasmi stupendi senza bisogno di scopare, riuscendo a farmi avere anche 3 o 4 orgasmi ogni volta che ci incontravamo.

E’ stata una maestra insuperabile a cui poi sono seguite altre persone che mi hanno permesso di affinare questa tecnica.



giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI


I vostri commenti su questo racconto
Autore: Rigoletto1987 Invia un messaggio
Postato in data: 02/06/2014 13:33:29
Giudizio personale:
Pur riconoscendo alcuni momenti validi, ci tengo a mettervi in guardia: il Tantra è tutta un'altra cosa...


Webcam Dal Vivo!