i racconti erotici di desiderya

A mio marito piace il cetriolo 5

Autore: Cplat38
Giudizio: -
Letture: 0
Commenti: 0
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
Sono le sei del mattino, guido verso casa mia.

Valerio mi ha distrutta, mi ha fatto di tutto.

Come un indemoniato mi è saltato addosso e mi ha posseduta brutalmente, regalandomi una serie di orgasmi paradisiaci. Poi tante ore confuse nella mia mente. Mi ha fatto bere due volte il suo seme, la terza sul divano ho dovuto ripulirla con la lingua.

Ora torno a casa da Emanuele, ho il cellulare spento, mi avrà certamente chiamato, non si torna alle 6 del mattino da una pizzata con le amiche.

Ora bisogna affrontare la situazione, inutile menare il can per l'aia.

"- Amore cosa ti è successo??" più trafelato o più contrariato sulla soglia di casa? Non dormiva.

Non esito.

"Stavo a casa di Valerio, nascosta. Ho visto mentre lo spompinavi. Valerio era un mio ex e ti ho teso una trappola per sapere come stavano lei cose. Poi ho scopato con lui fino a mezzora fa. Non ti avevo mai tradito prima di stanotte. Ti amo tantissimo."

Non guardo la sua reazione. Con gli occhi bassi vado in bagno, mi chiudo dentro e mi butto sotto una mezzora di doccia bollente.

Emanuele è a letto, con gli occhi chiusi. Mi avvicino ed inizio a baciarlo con dolcezza. Lui ricambia, facciamo l'amore teneramente e ci addormentiamo.



Domenica all'ora di pranzo, andiamo a mangiare fuori. Adesso bisogna parlare.

Lui mi racconta delle sue pulsioni omosessuali, che ha represso per tanti anni. Diverse esperienze giovanili con uomini, poi il matrimonio e la consacrazione all'eterosessualità. Poi, un anno fa, un'occasione con un uomo maturo con cui ha avuto una relazione di 6 mesi, che lo aveva ridotto a fargli da puttanella.

Tre o quattro volte a settimana passava da lui per fargli un pompino o per farsi inculare. Mi dice che con me la sua parte maschile funziona, con altre donne non ci prova nemmeno. Questo non gli impedisce di amarmi tantissimo.

Tocca a me. Lui sapeva che avevo avuto 3 o 4 ragazzi prima di lui. Gli confesso che invece si trattava di un numero dieci volte superiore. Sono sempre stata una gran troia finchè ho conosciuto lui. Ho fregato l'uomo a tante amiche per il gusto di scoparmelo. Ho scopato con tre uomini contemporaneamente. Hna volta ho scopato con uno la mattina, con un altro il pomeriggio e con un altro ancora la sera. Stanotte mi sono fatta scopare da Valerio e ho goduto come una pazza. Anche a me tutto ciò non mi impedisce di amarti tantissimo.

Che senso di leggerezza stare abbracciati sul dondolo del ristorante con la sigaretta tra le dita e il bicchiere di ammazzacaffè nell'altra.

Ci siamo confessati per la prima volta le nostre debolezze, dopo tanti anni di matrimonio. Mi sento profondamente felice e vedo che per Emanuele è lo stesso.

Torniamo a casa e facciamo l'amore. Vedo che lui ha mille pensieri. Decido di parlare io per prima mentre lui mi monta standomi sopra.

"Che meraviglia il cazzo di Valerio, amore, voglio godermelo insieme a te".

Lui si ferma per non venire immediatamente.

Prendo il cellulare...


giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI



Webcam Dal Vivo!