i racconti erotici di desiderya

Progressi

Autore: Ergiggi
Giudizio:
Letture: 0
Commenti: 1
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo


Non avevo mai tradito la mia donna. Trovarmi all’improvviso con un’amante bella, calda e molto porca, mi obbligò ad entrare in un mondo che avevo incontrato solo nei libri o al cinema, quello dell’erotismo e della sensualità sfrenata, quello del tutto è possibile.

I primi passi, quelli della conoscenza reciproca, della caduta delle inibizioni furono semplici dato che la carica erotica di Emme era esplosiva. Mi aveva scelto lei, era lei ad avere sempre bisogno di qualcuno che la assecondasse, che la facesse sentire unica e desiderabile. La scelta dei posti dove scopare era già un modo per prepararci ad essere arrapati in modo continuo.

La prima volta fu in un parco, dietro un albero con dei cespugli che celavano solo in parte i nostri movimenti, le nostre azioni. Era arrivata con un vestito ampio, trasparente. Si notava subito l’assenza di mutandine e reggiseno. In macchina si era portata la mia mano tra le cosce, per confermarmi quanto avevo intuito. Avevo guidato con la carica erotica sua che diventava la “nostra carica”, con le dita umide che mi rendevano appiccicoso il cambio. Aveva scelto lei il posto nel parco, vicino alla recinzione, non troppo lontano dai percorsi della gente comune, che non era lì per scopare, ma che avrebbe potuto vederci mentre giocavamo con i nostri corpi, ci stuzzicavamo scoprendo pezzi sempre più ampi di pelle. Lei ci sapeva fare, ero io ad essere titubante, impacciato, ancora timoroso di quanto la gente avrebbe potuto pensare di me, di noi. Mi avrebbe fatto passare in fretta queste ansie, questi impacci da piccolo borghese che non aveva mai scopato con un’altra donna, che non aveva mai tirato fuori l’uccello in pubblico, che non aveva mai esibito la propria amante agli occhi vogliosi di passanti occasionali. Appoggiati all’albero, abbassai le bretelle e il suo seno mi scoppiò in mano. Tette belle, sode, tette da manipolare, succhiare, stringere. Capezzoli da mordere e leccare. Il mio uccello era stato strizzato e messo a nudo, la sua mano lo manipolava con grande maestria. La sua sapienza erotica non sembrava essere quella di una venticinquenne quale era, ma di una donna matura, che sapeva dettare il ritmo ed i tempi con competenza e grande disinvoltura. L’abito cadde a terra, non riusciva più ad impacciare i miei movimenti, quelli delle mie mani che cercavano di scoprire il calore, la tenerezza di tutte le parti del suo corpo. Istintivamente, da inesperto, cercavo il suo taglio aperto, bagnato, liscio. Ma lei voleva anche altro, voleva che le trasmettessi il calore delle mie scoperte. Doveva essere tutto progressivo ed incalzante. I miei pantaloni erano finiti alle caviglie, le sue mani lavoravano il mio cazzo con lentezza esasperata, ma con tocchi che erano un invito al mio sangue perché si concentrasse su quei centimetri di carne elettrizzata. Il suo passo successivo fu di inginocchiarmisi davanti e di prenderlo in bocca. Aveva deciso che il nostro primo incontro fosse solo dedicato alle mani e alle bocche. Toccava a lei cominciare a bagnare la mia asta per farla scorrere sensualmente nella sua bocca calda e allenata. Sarebbe stato poi il mio turno di godere della vista, dell’aroma e della morbidezza del suo inguine, della sua ferita, del suo anello. Finimmo tutti e due sul prato, a macchiarci di verde le ginocchia, a godere di questo scambio di sapori. La mia lingua la fece venire per prima. Si inarcò, mi sbattè la figa sul mento, mi bagnò le guance dei suoi umori e rantolò un ahhhhhhhhh prolungato ed estasiato. Subito dopo riprese in bocca il mio cazzo, lo leccò in punta, dove cominciava ad uscire un liquido lucente, lo succhiò, lo toccò con furore e mi fece svuotare nella sua bocca. Non ci fu bisogno di ripulirmi, perché la sua ingordigia le fece ingoiare saliva e sperma. Eravamo a Milano, qualcuno ci notò, ma se ne andò quasi impassibile. Fossimo stati a Napoli, qualcuno avrebbe applaudito.



giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI


I vostri commenti su questo racconto
Autore: Ergiggi Invia un messaggio
Postato in data: 02/06/2015 15:20:14
Giudizio personale:
very exciting


Dal Sexy Shop di Desiderya...
In: Bdsm
Pinzette vibranti per seno nero
Pinzette vibranti per la stimolazione dei capezzol...
Prezzo: € 40.66
[Leggi Scheda Prodotto]
In: Coadiuvanti
Longtime lover ritardanti 12pz
Preservativi con superficie ricoperta allinterno d...
Prezzo: € 14.59
[Leggi Scheda Prodotto]
In: Abbigliamento
Guepiere completo di calze slip nero rete
Guepiere con allacciatura dietro al collo da legar...
Prezzo: € 34.33
[Leggi Scheda Prodotto]
In: Sex toys
Butt plug gigante xxl natural
Per una massima dilatazione anale...butt plug vera...
Prezzo: € 71.40
[Leggi Scheda Prodotto]
In: Abbigliamento
Catsuite aperta nero rete
Catsuit trasparente a rete a maglia media elastica...
Prezzo: € 16.90
[Leggi Scheda Prodotto]
In: Sex toys
Palo lap dance argento
Il palo per la lap dance e costituito da tre pezzi...
Prezzo: € 149.00
[Leggi Scheda Prodotto]
In: Abbigliamento
Miniabito maglie larghissime nero rete
Minidress supersexy la maglia larga lascia pratica...
Prezzo: € 24.21
[Leggi Scheda Prodotto]
In: Coadiuvanti
Tantras love oil tropical sun 150ml
Tantras love oil e un olio per massaggi profumato ...
Prezzo: € 21.96
[Leggi Scheda Prodotto]
In: Coadiuvanti
Oral dam beffy dental dam 2pz
Oral Dam elastico e un lenzuolino 15 x 15cm ed off...
Prezzo: € 6.00
[Leggi Scheda Prodotto]
In: Bdsm
Corsetto e string nero vinile
Fantastico corpetto in vinile lucido che lascia il...
Prezzo: € 45.30
[Leggi Scheda Prodotto]
In: Sex toys
Vibro pannocchia giallo
Vibratore incredibilmente identico ad una pannocch...
Prezzo: € 19.90
[Leggi Scheda Prodotto]
In: Coadiuvanti
Tantras love oil hot kiss 150ml
Tantras love oil e un olio per massaggi profumato ...
Prezzo: € 21.96
[Leggi Scheda Prodotto]