i racconti erotici di desiderya

La mia capo ufficio

Autore: Andrea_d
Giudizio:
Letture: 0
Commenti: 3
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
Mi chiamo Giovanni, 32 anni, laureato in economia, fidanzato e lavoro per una ditta di export legata ai prodotti italiani.

Vita normale mi fidanzo, mi laureo cerco lavoro, trovo lavoro, riesco a fare un piccolo avanzamento di carriera, andiamo a vivere insieme.

Ho iniziato a lavorare per questa ditta come stagista, poi un contratto a tempo determinato, come ragazzo delle fotocopie, poi una botta di culo, qualcuno si è licenziato, contratto a tempo indeterminato. Lavoro con Lara, anzi alle dipendenze di Lara, donna di 46 anni, lavora per questa ditta da molto tempo, molto brava e molto rispettata da tutti. Come persona è molto riservata, di media statura, in sovrappeso, si veste sempre con classe, mai troppo elegante, ma mai in maniera dozzinale, cura molto il suo aspetto. E’ piacevole lavorare con Lei, é severa ma imparo molto, allo stesso tempo però sempre pronta a fare la battuta giusta. Non mi ha mai attratto sessualmente, troppo diversa fisicamente dalla mia Giulia, piccolina ma di taglia 42.

Il tempo passa, e a volte le persone meritevoli vengono premiate. Il direttore generale scappa in Tailandia e non si fa più vedere, i vari capi settore iniziano una guerra intestina per prendere il suo posto, la ditta perde clienti e quindi incassi, dalla sede di Londra arrivano ordini perentori, via un paio di capi settori per risparmiare e promuovono direttrice di sede Lara, come segnale per tutti, chi lavora bene viene premiato. La mia collega direttrice generale. Lavoravo già alle sue dipendenze, ma adesso lo ero a tutti gli effetti. Una promozione accolta con entusiasmo da tutti.

Organizza una cena fra i colleghi più intimi per festeggiare la sua promozione. Paga Lei. Cena piacevole, tanto vino, troppo forse, ci rilassiamo, iniziamo parlando di lavoro e finiamo con il parlare di sesso. Era quasi l’una, dopo l’ultimo giro della staffa tutti a casa. Le strade erano quasi deserte tranne qualche brutta faccia e quindi mi propongo di accompagnarLa alla macchina. Lei accetta e ringrazia per il gesto carino. Parcheggio pieno ma nessuno in giro, le città di notte oramai sono solo per le persone di malaffare.

Arriviamo alla macchina, Lei apre la portiera, si gira verso di me, io mi avvicino la bacio sulla guancia e la ringrazio per la serata, quando mi mette una mano sulla spalla per fermarmi e mio dice con tono serio: non hai voglia di leccarmi la fica?

Rimasi scioccato dalla richiesta. Ma dai Le risposi, sei matta, poi io alla Giulia cosa racconto. Mi spinse verso il basso e data la sua mole e l’alcol che avevo bevuto mi mise in ginocchio con facilità. Giulia non lo saprà mai, mi blocco una mano con il suo piede, incastrando la mia mano fra il suo tacco e la pianta.

Con l’altra mano apri il lungo cappotto nero e si solleva la gonna e mi trovai davanti due cosce bianche e tonde rinchiuse in calze nere a rete con autoreggenti senza mutandine, una patata completamente rasata caratterizzata dal solo solco verticale.

Non dissi nulla e spinto dalla sua mano avvicinai la bocca nel suo triangolo di venere e senza dir nulla iniziai a leccare. Era completamente bagnata ed aveva un buon sapore. Dopo qualche istante la coscienza si fece sentire e mi allontanai. Non posso Le dissi, non volevo che si offendesse pensando che dipendesse dal suo aspetto fisico, non me la sento di tradire Giulia.

Lara mi interruppe. Non devi tradire nessuno, non voglio neanche vederlo il tuo uccello, ti ho solo chiesto di leccarmi la fica e di farmi godere! Ti sei mai fatto fare un pompino?

In effetti la mia posizione era quella, solamente a ruoli invertiti. Mi spinse con un colpo d’anca spalle alla macchina e schiacciò la mia testa con tutto il suo peso in mezzo alle gambe.

Ripresi a leccare, non sapevo come uscire dalla situazione senza compromettermi con il mio nuovo direttore. Pochi secondi e mi accorsi che stava già venendo. Mi mancava l’aria, schiacciato dalla sua pancia e con la bocca fra le sue gambe, ma continuai a leccare sempre più veloce. All’improvviso la sentii gemere e in pochi istanti avevo la bocca piena dei suoi umori. La mia fidanzata che ha la metà dei suoi anni non è mai venuta così. Continuai a leccare per ripulirla ma lei si scostò e mi disse: le cose dolci vanno meritate.

Ero praticamente seduto a terra con le gambe leggermente divaricate e un metro da me c’era Lara in piedi, con i suoi stivali di pelle nera appena sotto il ginocchio e stavolta la gonna copriva dove prima si trovava la mia faccia. Vista da sotto era veramente imponente. Mi guardava dall’alto in basso con uno sguardo compiaciuto. Fece un passo in avanti e con la pianta del piede mi calpestò le mie parti intime. Al contatto con il suo piede mi accorsi di avere un’erezione pazzesca e anche Lei se n’era accorta.

E tu non volevi tradire la tua Giulia mi disse. Se ti dicessi di prendermi ora probabilmente verresti prima di riuscire a tirarlo fuori dai pantaloni. Aveva ragione. Se avesse continuato a calpestarmi per qualche altro secondo sarei esploso. Apri la borsa e tirò fuori due banconote da cinquanta euro, mi guardo e ne lasciò cadere a terra solo una dicendomi che non ero stato bravo ma che cento erano troppi per quello che le avevo fatto. Risalendo in macchina mi disse: Compra dei fiori alla Giulia così non ti senti in colpa. Chiuse la portiera accese il motore e parti.



giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI


I vostri commenti su questo racconto
Autore: Segreto40 Invia un messaggio
Postato in data: 10/10/2015 17:07:07
Giudizio personale:
Ecco il tuo nuovo capo di ha fatto capire chi comanda!

Autore: Ficazz Invia un messaggio
Postato in data: 28/09/2015 17:43:29
Giudizio personale:
che umiliazione ...!

Autore: Joseph62 Invia un messaggio
Postato in data: 26/09/2015 18:14:34
Giudizio personale:
Che figura da...............................Pirla!!!


Dal Sexy Shop di Desiderya...
In: Bdsm
Pinzette vibranti per seno nero
Pinzette vibranti per la stimolazione dei capezzol...
Prezzo: € 40.66
[Leggi Scheda Prodotto]
In: Bdsm
Kit corde bondage 3pz nero
Sia per professionisti del bondage con la dovuta c...
Prezzo: € 36.80
[Leggi Scheda Prodotto]
In: Sex toys
Set wild berries viola
Kit completo di 7 accessori per esplorare nuove vi...
Prezzo: € 55.03
[Leggi Scheda Prodotto]
In: Sex toys
Intim clean spray igienizzante 100ml
IntimClean e il detergente specifico per mantenere...
Prezzo: € 14.90
[Leggi Scheda Prodotto]
In: Sex toys
Butt plug gigante xxl natural
Per una massima dilatazione anale...butt plug vera...
Prezzo: € 71.40
[Leggi Scheda Prodotto]
In: Coadiuvanti
Oral dam beffy dental dam 2pz
Oral Dam elastico e un lenzuolino 15 x 15cm ed off...
Prezzo: € 6.00
[Leggi Scheda Prodotto]
In: Abbigliamento
String con catenella nero pizzo
Elegante ed eccitante al tempo stesso questo slip ...
Prezzo: € 14.10
[Leggi Scheda Prodotto]
In: Coadiuvanti
Superglide lubrificante 100ml
SuperGlide e un lubrificante acquoso inodore parti...
Prezzo: € 16.90
[Leggi Scheda Prodotto]
In: Sex toys
Piccolo vibratore anale natural
Vibratore anale in morbido e scorrevole materiele ...
Prezzo: € 16.90
[Leggi Scheda Prodotto]
In: Abbigliamento
Catsuite aperta nero rete
Catsuit trasparente a rete a maglia media elastica...
Prezzo: € 16.90
[Leggi Scheda Prodotto]
In: Abbigliamento
Miniabito maglie larghissime nero rete
Minidress supersexy la maglia larga lascia pratica...
Prezzo: € 24.21
[Leggi Scheda Prodotto]
In: Sex toys
Gal pal 6" strapless feeldoe viola
Godetevi tutto il divertimento del sesso con strap...
Prezzo: € 48.51
[Leggi Scheda Prodotto]