i racconti erotici di desiderya

Fog


Giudizio:
Letture: 0
Commenti: 1
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
Era una serata nebbiosa,fredda e umida in cui la voglia di uscire non c'era per nulla ma per non scontentare Giuseppe con cui da diverso tempo ci eravamo preposti di approfondie la conoscenza io e Carlo accettiamo il gentile invito.Alle 19,30 Giuseppe puntualissimo ci viene a prendere ed usciamo a cena con lui vicino a noi in un bellissimo locale molto caratteristico x fargli gustare le specialita'del luogo.Trascorriamo una bella serata ridendo e scherzando amichevolmente.Giuseppe è un bell'uomo sulla sessantina molto dolce educato e cordiale.Dopo la bella cena ci accingiamo a fare ritorno a casa.La nebbia fittissima pare un muro ed impedisce ovviamente l'alta velocita'.Arrivati a casa invitiamo Giuseppe a prendere un caffe'da noi.Ci accomodiamo in salotto e servo il caffe'.Giuseppe un po'distratto versa il caffe'sui pantaloni grigi che indossa e mi precipito a dagli un panno umido

per togliere subito la macchiaimpresa in cui Giuseppe vedo non è per nulla ferrato e provvedo io a farlo.Mentee pulisco i suoi calzoni scorgo il gonfiore che appare del suo membro turgido e voglioso.Giuseppe mi osserva i suoi occhi lucidi da cui traspare il desiderio paiono entrarmi dentro.Piano piano asciugo i calzoni umidi e gentilmente lo invito a toglierli poiche'poi li asciughero col ferro da stiro.Giuseppe è vedo molto imbarazzato la lampo si inceppa e debbo farlo io un po'titubante e rossa in viso.Dopo varie peripezie finalmente la lampo scorre bene e Giuseppe resta in slip.Il caffe'ha macchiato anche lo slip bianco latte da cui scorgo il membro turgido e pulsante.Imbarazzato ma eccitato Giuseppe è rosso in viso,mi osserva ancora con occhi lucidi e da cui traspare il suo grande desiderio.Carlo mi osserva e con occhi lucidi pare mi inviti a farlo.Piano piano abbasso lo slip a

Giuseppe il suo membro mi appare bello turgido voglioso e col glande bello umido.Con la coda dell'occhio scorgo Carlo gia nudo ed eccitatissimo.Sono tra di loro,inizio a baciare il loro mebri,leccarli e scappellarli dolcemente passando la lingua calda e vogliosa anche sulle palline turgide e piene di caldo nettare.Dopo poco entrambi mi spogliano piano piano lasciandomi con reggiseno e mutandine gia'umide.Sento le loro mani e le labbra calde dappertutto,chiudo gli occhi e mi abbandono sul divano nell'estasi del piacere.Dopo poco mi tolgono reggisno e mutandine succhiando i miei capezzoli turgidi e leccandomi nell'intimo,assaporando il

mio dolce e copioso nettare che fuoriesce.Mi trovo alla pecorella tutta bagnata mentre Carlo mi possiede

e Giuseppe mi fa'assaporare il suo bel membro turgido nella mia bocca vogliosa.Gemo ed urlo di piacere sentendo il loro immenso desiderio di avermi tutta.Mentre Carlo mi inonda del suo caldo e copioso sperma

Giuseppe poco mi prende e mi gira mi penetra anche lui sul divano tutta a gambe aperte col suo membro turgido.Sento i colpi contro l'utero,gemo urlo e squirto tantissimo abbandonandomi completamente al piacere sublime..



giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI


I vostri commenti su questo racconto
Autore: Joseph62 Invia un messaggio
Postato in data: 08/12/2014 16:24:50
Giudizio personale:
Alcuni termini un pò troppo ripetuti, per il resto storia carina molto reale! e comunque l"uomo maturo conserva oltre al fascino anche una buona dose di esperienza....... da non sottovalutare! (meditate gente)


Sono un/una:
Cerco un/una: